Quale è meglio, un proxy o un VPN?

Quale è meglio, un proxy o un VPN_

Internet può essere un luogo spaventoso: ransomware e botnet ci attaccano costantemente, sui computer di lavoro, sui gadget personali e persino sui dispositivi domestici intelligenti come termostati e baby monitor.

Se sei preoccupato per la sicurezza, puoi considerare l’utilizzo di una rete privata virtuale (VPN) o di un server proxy.

Proxy e VPN vediamo la definizione

Sia i VPN che i proxy forniscono un livello di privacy migliore rispetto a quello che potresti avere altrimenti, consentendoti di navigare in Internet in modo anonimo mascherando il tuo indirizzo IP in vari modi. Tuttavia, il modo in cui lo fanno è completamente diverso.

Un proxy funge da gateway, rendendolo perfetto per attività semplici come la navigazione online anonima e il mantenimento (o l’evasione) delle restrizioni sui contenuti. I server proxy sono ideali per la visualizzazione di contenuti con restrizioni geografiche poiché eccellono nel mascheramento IP e nell’indirizzamento errato. Consentono agli utenti di aggirare le limitazioni e il monitoraggio del contenuto, nonché di imporre restrizioni al contenuto del sito Web, come l’impossibilità di accedere a determinate pagine Web durante l’orario di lavoro.

Il client VPN del tuo computer crea una connessione sicura con il server VPN, ovviando alla necessità del routing ISP locale. Come un server proxy, le connessioni VPN crittografano e proteggono tutto il traffico di rete, non semplicemente le chiamate HTTP o SOCKS dal tuo browser.

Quando è necessario utilizzare il WIFI in un caffè come lo starbucks, l’utilizzo di un VPN anziché del WIFI locale potenzialmente completamente non crittografato offre un ulteriore grado di sicurezza: chissà chi è in agguato su quella rete, sorseggiando un caffè e aspettando di rubare le cifre della carta di credito?

Svantaggi di proxy e VPN

Se utilizzi i server proxy per nascondere le tue attività online, potresti riscontrare problemi di prestazioni che ti impediscono di guardare o scaricare il contenuto che desideri. Il caricamento dei siti Web può richiedere molto tempo a causa dei tempi di ping elevati e di altre attività sul server proxy. Di conseguenza, alcuni clienti pagano per un server proxy privato, che limita il numero di utenti che possono accedervi, consentendoti di connetterti più velocemente.

I proxy sono pero’ anche cloro soggetti a exploit di sicurezza: possono cadere preda di un attacco di hackers, consentendo a malintenzionati di penetrare nelle reti o rubare informazioni personali. Alcuni proxy possono comunque tracciare (e conservare) le tue attività di navigazione, nonché registrare nomi utente e password, annullando così la promessa di anonimato.

I VPN a loro volta, di tanto in tanto, e a seconda del servizio usato, possono avere problemi di prestazioni Questo può variare a seconda di quanto sei vicino al server VPN a cui ti stai connettendo. Poiché i VPN si basano su un client locale per stabilire una connessione al server VPN, qualsiasi difficoltà di memoria o CPU locale causerà un rallentamento delle connessioni. I VPN sono più costosi da utilizzare (e mantenere) rispetto ai server proxy e spesso sono più difficili da gestire.

I VPN, come i server proxy, non possono garantire l’anonimato della navigazione. Nessuno di questi fornitori garantisce che la tua comunicazione sarà crittografata fino al server web. Quando visiti un nuovo sito Web, un VPN può garantire una connessione crittografata end-to-end solo se utilizzi il protocollo HTTPS.

I tuoi dati verranno crittografati fino a quando non raggiungono il VPN, ma in seguito potrebbero non essere crittografati fino a quando non raggiungono il server web. Ciò potrebbe essere irrilevante per alcuni siti, come una home page di sole informazioni senza opzioni di accesso o pagamento, ma assicurati che tutti i siti che richiedono un accesso o pagamenti online, o qualsiasi dato sensibile, siano abilitati all’utilizzo di HTTPS. Tieni presente che la S sta per “leggermente più sicuro”.

I vantaggi dell’utilizzo di un server proxy e di una VPN

Il motivo più convincente per utilizzare una VPN anziché un proxy è la crittografia totale fornita dal VPN per tutte le comunicazioni. Un VPN è più sicuro di un proxy che costa lo stesso importo. I provider VPN gestiscono le proprie reti e ti connetti a loro utilizzando i loro indirizzi IP. Le migliori società VPN promettono una politica logless, il che significa che non hanno alcuna informazione sulle tue attività di navigazione da condividere con nessuno.

Se sei un imprenditore IT responsabile della sicurezza dei dati e degli utenti, entrambi offrono vantaggi e probabilmente li hai configurati per la tua organizzazione. È possibile utilizzare un server proxy per registrare il traffico Web, difendere l’azienda da malware o altre minacce e applicare una policy sui contenuti Web per gli utenti della rete.

Quando gli utenti lavorano in remoto, ti consigliamo di utilizzare un VPN per stabilire una connessione sicura alle risorse dell’azienda (e-mail, condivisioni interne, ecc.).

Benefici dei proxi e vpn

Qual è la differenza tra un proxy e una VPN?

La privacy e la sicurezza sono importanti al giorno d’oggi, sia che tu stia proteggendo dati commerciali o informazioni personali. Assicurati di spendere tempo e denaro per le soluzioni giuste per i tuoi obiettivi di sicurezza: proxy e VPN offrono entrambi un ulteriore livello di sicurezza e privacy ai tuoi dati.

Configura e gestisci un VPN per consentire agli utenti di accedere alla rete con il VPN se desideri consentire al tuo personale di operare da remoto con accesso sicuro alle risorse aziendali.

Un server proxy è un’opzione migliore se la tua preoccupazione principale è “quali siti Web visitano i miei utenti”.

Iscriviti a un servizio VPN affidabile per ottenere il massimo dal tuo denaro (e per proteggere i tuoi dati come cittadino attento alla sicurezza). I servizi VPN, per la maggior parte, ti consentono di aggirare le restrizioni sui contenuti connettendoti a server in più aree. Se è necessario utilizzare regolarmente un server proxy gratuito per tale scopo, sii consapevole dei rischi.

Ci sono vettori di attacco più difficili da tenere in considerazione se hai appena iniziato con il tuo piano di sicurezza dei dati a livello aziendale. Gli attacchi interni, le minacce persistenti avanzate, l’escalation degli account privilegiati e la semplice vecchia ingegneria sociale sono tutti dannosi per i tuoi dati quanto un flusso di dati non crittografato.

Riassumendo

Un proxy o una VPN non ti proteggeranno da tutti i pericoli per la sicurezza informatica che la tua azienda potrebbe dover affrontare: non impediranno a un insider di rubare informazioni personali, un attacco ransomware o un tentativo di infiltrazione coordinato.

Avrai bisogno di una suite di software che combini la telemetria perimetrale con l’analisi della sicurezza, monitorando proxy, VPN e DNS per colmare il divario: Con essi sarai in grado di osservare quando un utente malintenzionato viola una regola del VPN, riceverai avvisi quando vengono inviati dati sensibili a siti web esterni e molto altro.

Views:
33
Article Categories:
Security

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.